Progetti speciali

Progetti Speciali

Svic ha sviluppato al proprio interno capacità progettuali per la realizzazione di progetti di ampie dimensioni e la gestione di un notevole numero di risorse nel rispetto dei tempi e dei costi previsti.

In particolare, Svic rappresenta un riferimento sul territorio pugliese per le esperienze maturate nella realizzazione di infrastrutture tecnologiche e di progetti che hanno richiesto servizi di consulenza, di project management e di supporto all’avviamento ed alla migrazione di sistemi informativi.

Sviluppo del sistema di e-government regionale nell’Area Vasta Sud Salento

SVIC - Area-VastaGarantire omogeneamente ai cittadini e alle imprese, da parte di tutti i sessantasei Comuni aderenti all’Area Vasta Sud Salento, l’erogazione dei servizi di e-government. E’ l’obiettivo del progetto “Sviluppo del Sistema di e-government regionale nell’Area Vasta Sud Salento”.

Il progetto permetterà a tutti i Comuni aderenti un’erogazione omogenea e standardizzata dei servizi, così che non ci siano cittadini, o imprese, penalizzati nella loro attività e nella loro relazione con il proprio Comune, migliorando concretamente le organizzazioni degli Enti e i servizi da essi erogati.

L’intervento, che verrà attuato nell’intero territorio dell’Area Vasta Sud Salento, si pone quattro macro-obiettivi, che faranno del Sud Salento una unica area territoriale.

Diffusione omogenea dei servizi presso la PA locale. Tutti gli Enti del territorio devono erogare un set di servizi di base da garantire al loro interno, a cittadini e ad imprese.

Standardizzazione dei servizi nella PA locale. Tutti gli Enti del territorio devono sviluppare ed erogare i servizi sulla base di standard nazionali e standard regionali.

Gerarchizzazione dei servizi. Tutti gli Enti del territorio devono seguire un percorso logico stabilito di sviluppo e diffusione dei servizi. Tale percorso è basato sul principio dell’attivazione prioritaria di quei servizi la cui funzionalità impatta direttamente o sull’attivazione di altri servizi e/o sulla crescita economica e sociale del sistema regionale.

Valorizzazione dei servizi trasversali. Tutti gli Enti del territorio devono sviluppare ed erogare servizi che siano per loro natura rilevanti per soddisfare un elevato numero di bisogni espressi dall’interno delle stessi Enti Locali, da cittadini e imprese.

In dettaglio il progetto prevede di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Miglioramento dell’efficienza interna

    Sono previsti servizi di supporto e formazione per semplificare alcune attività e poter utilizzare al meglio le tecnologie. Alcune aree previste: Flusso informatizzato degli Atti Amministrativi - Gestione Documentale - Definizione dei procedimenti - Gestione del SUE.

  • Pieno adeguamento al CAD

    Protocollo Informatico;
    Diffusione e integrazione di PEC e Firma Digitale;
    Software e sistemi per garantire l’interoperabilità tra le Amministrazioni.

  • Supporto alla Gestione del Territorio

    Digitalizzazione strumenti urbanistici;
    Integrazione con Sistema informativo Territoriale Regione Puglia;
    Piena Integrazione tra SIT Reg. Puglia e gli Sportelli per l’Edilizia dei Comuni.

  • Servizi ai Cittadini

    SUE: nuove pratiche e tracciamento di quelle in corso attraverso i servizi web integrati con i sistemi presenti presso il Comune;
    Servizi anagrafici al cittadino (certificazione, autocertificazione, variazioni di residenza e domicilio, iscr. albo scrutatori e presid. Seggio);
    Gli interventi previsti sono in coerenza con le nuove normative sulla trasparenza e anti-corruzione;
    Autenticazione ai servizi eGov unica a liv. reg.le.

Deployment dei servizi del progetto Apulie E_Gov e creazione del centro di competenza del Comune di Lecce

Committente: Comune di Bari capofilSVIC - Apuliea progetto Apulie.

Il progetto A.pu.lie. è stato promosso da 156 amministrazioni locali pugliesi nell’ambito del Piano d’Azione di e-Government – 1° Avviso del 3 aprile 2002. Il progetto intende innovare profondamente le modalità di interazione tra le autonomie locali ed i cittadini e le imprese regionali attraverso la telematica e l’uso di più canali di interazione, sviluppando al tempo stesso una infrastruttura di servizi funzionalmente integrata sul territorio e in grado di assicurare omogeneità e coerenza dei livelli di servizio.
L’obiettivo più generale del progetto è quello di migliorare la disponibilità dei servizi on line nella pubblica amministrazione locale attraverso la progressiva costruzione di un sistema a rete che permetta significative economie di scala e tragga il massimo vantaggio dalle capacità esistenti e dalla storia recente delle varie realtà locali, promovendo la condivisione aperta delle risorse e delle esperienze.
Il Centro di Competenza Apulie (di seguito CdC) opera come “facilitatore” sul territorio della regione supportando i Comuni del proprio aggregato territoriale e gli altri Enti aderenti nell’erogazione dei servizi al Cittadino, nello sviluppo di nuovi servizi e negli adempimenti nei confronti di altri Enti ed Istituzioni.
Il Comune di Lecce, a seguito di specifica gara d’appalto, ha aggiudicato a Svic tutti i servizi connessi al Deployment dei servizi applicativi per le aree Sanità, Attività Produttive ed Essere Cittadino. Tali servizi, sono stati erogati ai 23 Comuni dell’area Lecce ed ai rispettivi fornitori di sistemi di back office, l’ospedale “Cardinale G. Panico” per i servizi relativi all’area Sanità e gli altri CDC per il cluster E-Learning di cui il CDC di Lecce è leader. Svic ha fornito la creazione e la gestione del CDC di Lecce nel 2006/2007 fino alla messa in esercizio dei servizi.
In particolare le attività svolte hanno riguardato le seguenti aree:

  • Coordinamento e monitoraggio dei Comuni dell’aggregazione circa i processi connessi al deployment;
  • Adattamento organizzativo e gestionale dei Comuni utilizzando la metodologia del Business Process Re-engineering (BPR);
  • Formazione dei Referenti dei Comuni e dei CDC
  • Fornitura dei servizi di supporto connessi all’esercizio dei servizi applicativi dell’area Sanità e di e-Learning:
  • Help desk orientato ai cittadini sulle problematiche connesse ai servizi erogati on-line;
  • Gestione, amministrazione e monitoraggio dei servizi di competenza del Comune di Lecce;
  • Predisposizione e redazione della documentazione per il riuso (Kit di riuso).

Realizzazione di servizi a valore aggiunto erogabili su Web nell’ambito del Progetto AIC Apulian Industries Communities

Committente: Confindustria Puglia.

Svic - AICAIC (Apulian Industries Communities) è un progetto di Confindustria Puglia (di cui Svic fa parte presso le territoriali di Lecce e Bari), che ha coinvolto le sedi provinciali e le Imprese della Regione.
Cofinanziato nell’ambito della misura 6.2 azione C del POR puglia 2000-2006, ha come obiettivo la modernizzazione del sistema associativo, strategico per la crescita delle imprese in quanto volano per la circolazione e la crescita continua della conoscenza.

Nell’ambito dei servizi a valore aggiunto Svic ha partecipato a 2 workpackages, finalizzati alla realizzazione di servizi coerenti alla mission ed alla vision aziendale:

  • Il servizio di "eConsulting" si propone di fornire alle imprese singole e all’interno della community servizi di consulenza avvalendosi di metodologie innovative per la condivisione della conoscenza. L’attività si è avviata con lo sforzo di modellizzare le relazioni tra i concetti e le metodologie che possono essere utilizzate nella costruzione di sistemi informativi di supporto alle decisioni aziendali (http://www.confindustria.bari.it/eConsulting/DSS_Index.htm) e prosegue con l’animazione di attività frontali, forum e gruppi di discussione avvalendosi dell’infrastruttura delle Associazioni.
  • Il servizio “Benchmarking” propone alle PMI di costruire, in tempi brevi e senza onerosi investimenti di risorse umane e finanziarie, un sistema personalizzato di informazioni direzionali. Svic ha messo a punto una metodologia che consente di trasferire conoscenze al management e di predisporre un sistema di indicatori utile alla gestione, anche attraverso il raffronto nel tempo delle misurazioni. Oltre ad attività di consulenza che possono coinvolgere tutti i settori aziendali si utilizzano tecnologie di ETL e business intelligence, ove necessario per l’alimentazione del modello.

I servizi progettati e realizzati da Svic, e sperimentati gratuitamente su alcune aziende, saranno proposti da Confindustria ai propri associati al termine della fase sperimentale.

Realizzazione di un sistema Tecnologico che faccia incontrare la domanda e l’offerta di supporto logistico per le imprese

Committente: Convenzione tra Comuni per l’attuazione del progetto Mosaic – Capofila Città di Maglie.

SVIC - MosaicL’obiettivo è favorire lo sviluppo, nel territorio dei Comuni salentini partecipanti, di nuovi circuiti di cooperazione di piccole e piccolissime imprese con aziende che, per capacità propositive e presenza sul mercato, si identificano come leader.
Le Amministrazioni Comunali hanno voluto innescare un processo di cambiamento, accompagnando la realizzazione di una piattaforma tecnologica a supporto della cooperazione con altri interventi necessari per il conseguimento di miglioramenti di efficienza e, quindi, di vantaggi competitivi. L’approccio adottato considera, infatti, l’uso della tecnologia come il risultato finale dell’applicazione di un insieme di servizi orientati alla creazione di quella che viene definita “azienda estesa”; si viene a costituire, cioè, un’azienda “virtuale”, che integra l’azienda leader e altre piccole e piccolissime aziende che vogliono migliorare il livello di servizio offerto al Cliente e la capacità di penetrare in mercati anche geograficamente lontani, operando insieme con attività programmate e sincronizzate.
Svic ha realizzato l’infrastruttura tecnologica e i servizi applicativi, costituiti da una applicazione web a supporto dello scambio di prodotti e servizi tra le imprese ed un portale per la promozione dei prodotti rivolti al mercato Svic inoltre, nell’ambito dello stesso progetto, ha progettato e realizzato ed assicura la gestione del Datacenter Mosaic, costituito da un locale, attrezzato per garantire la sicurezza fisica e logica ed il monitoraggio di tutti i componenti che possano influire sull’erogazione dei servizi applicativi.